FESTA DEL VOLONTARIATO 2016

Destinati ad “Aiutiamoli a vivere” ed a “Terre Altre” gli introiti della festa del volontariato 2016

Domenica 25 settembre 2016, in una splendida giornata di sole, in Località Cela- presso il Maso Toffa, si è tenuta la tradizionale Festa del volontariato di Fiemme, Fassa e Cembra.

I volontari di oltre 30 Associazioni che operano nel settore socio-sanitario assistenziale delle Valli si sono ritrovati sul grande prato antistante la struttura di Maso Toffa per presentare le loro attività, ma soprattutto per trascorrere una giornata nel nome della solidarietà. La festa si è aperta con la celebrazione della S.Messa da parte di Don Carlo Crepaz, animata dal coro Armonia di Molina di Fiemme, che a seguire ha eseguito un apprezzatissimo concerto. In attesa del pranzo, le oltre 600 persone che affollavano la struttura, hanno potuto prendere contatto con le associazioni, informandosi presso i gazebi sulle varie attività e così conoscere le opportunità di mutuo aiuto che vengono offerte. Il pranzo, preceduto dall’aperitivo analcolico del Gruppo Fast, preparato dalle “Donne Rurali di Tesero, guidate dalla Presidente Cristel Gabriella e coordinate da Maria Luisa Bertoluzza, è stato distribuito in brevissimo tempo grazie anche all’aiuto del Gruppo Scout di Fiemme. Il Comune di Tesero ha messo a disposizione le stoviglie ecologiche ed Elia De Godenz ha offerto il supporto audio dell’intera festa. Per l’organizzazione dei pasti hanno collaborato alla raccolta degli alimenti Avisio Solidale con il supporto di Trentino Solidale e di diversi Hotel e ristoranti della Valle e il Fassa Coop Center, mentre la preparazione dei dolci è stata curata dai volontari delle varie associazioni. Il momento conviviale è stato allietato dalle fisarmoniche di Nicolas e Gabriele, nonché dai clown dell’Associazione “Aiutiamoli a vivere”, mentre i bambini hanno potuto divertirsi sui gonfiabili e con altre numerose attività delle associazioni. Infine lo spettacolo “Cuori in gabbia” del gruppo teatrale “Orme nel vento” dell’Associazione Estuario di Trento ha completato gli intrattenimenti. A metà pomeriggio si è svolta poi l’estrazione della Lotteria “Insieme per un sorriso”, che quest’anno ha promosso la vendita di quasi 10.000 biglietti, il cui ricavato è stato suddiviso in donazioni a sostegno di Associazioni con necessità particolari o progetti umanitari. Questa festa, unica nel suo genere in Trentino visto il numero crescente delle associazioni aderenti all’iniziativa, si autofinanzia con la lotteria e l’aiuto di volontari e sponsor, destinando poi la somma restante ogni anno ad associazioni diverse. Quest’anno metà della somma è stata destinata all’Associazione “Aiutiamoli a vivere” quale aiuto economico del progetto di accoglienza di circa 20 bambini bielorussi e loro accompagnatori per un mese presso la struttura di Lago “Madonna del fuoco” e l’altra metà alla Cooperativa “Terre altre”, che con la produzione di ortaggi accoglie persone con difficoltà dando loro una opportunità di integrazione. L’estrazione della ricca lotteria e del vaso della fortuna, magistralmente gestita da Nicola Barbieri, ha tenuto inchiodati i presenti in attesa di un premio, ma soprattutto all’insegna della solidarietà e condivisione delle difficoltà e dei problemi. Sorpresa finale prima della conclusione un Nutella party per grandi e piccini. La riuscita della festa del volontariato, arrivata alla sua sesta edizione, è il risultato dell’impegno del comitato organizzatore composto da Clerio Bertoluzza ADVSP, Piera Ciresa A.I.D.O, Elisa Borgato Cooperativa Oltre, Gabriella Deflorian A.D.M.O., che ha saputo coinvolgere varie realtà economiche delle Valli, quali privati cittadini, esercenti di attività commerciali e produttive, i vigili del fuoco, gli alpini, C.M.L. di Bellamonte, le Amministrazioni Comunali di Cavalese, Carano, Tesero, che hanno messo a disposizione gratuitamente materiali ed attrezzature per la festa. A tutti, anche a chi per motivi di spazio non è stato citato, un ringraziamento doveroso e sincero per la disponibilità e sensibilità dimostrate. Infine vorremmo ricordare le interviste di Clerio alle Associazioni e ringraziare Radio Fiemme che le ha trasmesse durante tutto il mese di ottobre: un grande lavoro di coordinazione, quando fare rete fa la differenza. Il comitato è già al lavoro per la prossima edizione, augurandosi un sempre crescente interesse per questa iniziativa e la compartecipazione agli incontri che si terranno nei prossimi mesi da qui a settembre 2017.